AZIENDA FAMILIARE, CON LUNGIMIRANZA.

Nonostante la nostra azienda sia ormai presente in oltre 70 paesi in tutto il mondo, Medek & Schörner è sempre rimasta fedele a se stessa, mantenendo la filosofia di un'azienda familiare che abbina un artigianato di qualità alla più moderna tecnologia.

Prima generazione

1929-1956

Fondata nel 1929 da Josef Medek e Gustav Schörner I come officina meccanica di precisione, dagli anni '50 si specializza nella produzione di apparecchi per la marcatura e la stampa di prodotti estrusi, prevalentemente fili, cavi, tubi e profilati.

Seconda generazione

1956–1969

Gustav Schörner II, figlio del fondatore, e Fritz Descovich I, il genero di Josef Medek, aprono l'azienda al mercato mondiale e creano una rete di rappresentanza internazionale. Dal punto di vista tecnico subentra l'elettronica, che si affianca alla meccanica di precisione, consentendo la realizzazione di complessi sistemi di controllo degli impianti e portando l'azienda al più alto livello tecnologico.

Terza generazione

1969–2013

Nel 1989 la creazione a Großebersdorf, presso Vienna, di un sito produttivo dotato delle più moderne macchine utensili e l'accentuazione dei settori di ricerca e sviluppo, in particolare per i più complessi sistemi elettronici di controllo, hanno reso possibile, da un lato, di continuare a produrre i prodotti "classici" ad altissima qualità, e dall'altro anche di stare al passo coi tempi della moderna tecnologia.

Fritz Descovich II, Kurt Descovich e Werner Lichtscheidl hanno portato avanti con perseveranza la tradizione dei loro predecessori: massimo know-how tecnico, personale altamente qualificato e moderna tecnica produttiva sono i fattori che garantiscono l'elevato livello qualitativo dei prodotti.

Quarta generazione

2013–OGGI

Dopo aver lavorato per l'azienda per molti anni, nel 2013 Rudolf Descovich è passato alla dirigenza. Dopo il ritiro del padre Kurt Descovich e dello zio Fritz Descovich nel 2013, egli rappresenta la continuità di questa tradizione di famiglia ricca di successi.

Manuel Lichtscheidl, figlio dell'altro amministratore, Werner Lichtscheidl, e procuratore dell'azienda, determina insieme a Rudolf Descovich la storia dell'attività.